18 gennaio 2014

Campionato regionale "dueruote" Acsi

Sarò breve con le polemiche, perchè ce ne sono già state parecchie su fb, ma non posso non sollevare la questione. Domenica scorsa a Dalmine si è disputato il campionato regionale lombardo di ciclocross Acsi, ma è stata ammessa la partecipazione anche alle mtb. Non è tanto la partecipazione in se, che noi crossisti siamo abituati a condividere con i bikers tutta la stagione, ma il fatto è che abbiano potuto conquistare una maglia titolata "ciclocross". Va bene fare avvicinare gente alla nostra disciplina, va bene farli correre con le mtb, va bene avere percorsi che sono da mtb e non da ciclocross, ma vincere quattro maglie con mezzi non appropriati, a me e non solo, pare parecchio ridicolo. Con questo non voglio "attaccare" i bikers, in quanto loro hanno corso perchè potevano, ma santa pazienza, fate in modo che i regolamenti abbiano valore! Quando ci sono, non si seguono e si inventano regolamenti per ogni gara, quando non ci sono si va allo sbaraglio. Quest'ultima gara, è sembrata solo un tornaconto con qualche zero attaccato dietro alla prima cifra e visto che i soldi sono di quelli che corrono, cioè nostri, vorremmo ogni tanto che qualcuno ci ascoltasse! Eh non saltiamo fuori con le solite menate che hanno chi organizza, perchè di gare con percorsi da puristi del ciclocross, fatte come si deve, ce ne sono e gli atleti non mancano. Devo ricordarvene qualcuna? Garbagnate Milanese con oltre 130 partenti, Gravellona Lomellina, Moncrivello, queste quelle che mi sono saltate alla mente senza andare a vedere ordini d'arrivo.
Certo è, che a Dalmine non hanno fatto una gran bella figura. Dal primo gennaio sono cambiate le categorie, e alla donna "C", non è stata fatta nemmeno la maglia! In Veneto invece, la maglia c'era.
Altra cosa che mi viene in mente e che trovo assurda, è che non a tutti è stata gradita la presenza di extra regionali.. ma ragazzi, loro non hanno corso per il titolo come invece è stato permesso ai bikers, ed hanno partecipato con la bici da ciclocross, quindi più regolari di così! E poi anche noi lombardi siamo liberi di andare dove vogliamo! A parte queste polemiche di regolamenti incerti, c'è da dire che le cose, non sono andate meglio alla partenza della prima gara, cioè la mia. Dopo aver fatto partire i gentleman ed i superA con il solito intervallo, fanno partire i superB e poi così all'improvviso, tra un'incertezza generale, qualcuno fa partire donne, debuttanti e primavera. Chi era dal lato di chi ha dato il via è partito, gli altri tra i quali io, non avendo sentito, sono rimasti come dei pesci fuor d'acqua. Vedendo partire tutti, come un gregge di pecore, partiamo anche noi. Alla prima curva si è sentito belare.. e vi tralascio i vari commenti. Alla seconda e terza curva si è scatenato il "Far West": Santi, gomitate e fettucce rotte per tagliare e passare avanti! Bene, stesso copione dello scorso anno. 
A questo punto direi che la gara di Dalmine è una di quelle con una X sopra, da scartare per il prossimo anno, sperando non organizzino gare titolate e sperando che ce ne sia qualcun'altra in giro da poter fare.
Dopo aver lasciato cuore e gambe nella prima parte della gara, per recuperare posizioni, evitare manubri larghi un metro, sgomitare e rognare, eccomi giunta alla ruota della Fanchini che su questi bei piattoni secchi ha pedalate da vendere. Tengo un giro, poi comincio a sventolare come una bandiera, a saltellare sulle dunette. Rientrano con un buon passo Martina Galliani (Fci, quindi fuori per la lotta al titolo tra le A) e Daniela Di Prima, donne B come l'apripista. Tengo un po' le loro ruote, poi Daniela va via da sola e rimaniamo io e Martina. Poi salto e perdo la ruota anche della federale. La testa salta con le gambe, troppo nervosismo mangiato alla partenza; faccio la mia corsa senza andare alla morte. Da fuori mi incitano parecchio, ma questa volta non serve, sono un mulo testardo... non a caso "Raglia team". Solo nelle ultime tornate provo ad aprire il gas come si deve, riduco lo svantaggio sulle prime e finalmente suona la campana, ultimo giro a tutta. Quarta assoluta, seconda di categoria, conquisto la maglia di campionessa regionale donne A. Gara archiviata, la testa è già altrove.


Classifica
1^ Fanchini Barbara - campionessa reg. donne B
2^ Di Prima Daniela - donne B
3^ Galliani Martina - 1^ donne A
4^ Cortinovis Cristina - campionessa reg. donne A
5^ Bellatti Sabrina - donne B
6^ Bonato Lorena -  donne B
7^ Perletti Clara - donne B
8^ Rossi Lucia - donne A


Links
Newsciclismo
Foto Arnaldo Priori
Foto Samuele Pizzi




Nessun commento: