29 dicembre 2012

Anteprima Borgo d'Ale

foto Samuele Pizzi
Il 26 dicembre è stato il giorno dell'anteprima di Borgo d'Ale, paese che il 20 gennaio 2013 ospiterà i campionati italiani di ciclocross Acsi Udace, organizzati da Gianni Riconda. Una vera chicca poter provare il tracciato quasi un mese prima. Inutile dire che la presenza di atleti era forte, anche se qualche nome importante è mancato all'appello... chissà forse per non svelare la condizione. In quasi tutte le categorie, a farla da padroni, sono stati i campioni in carica. Hanno vinto: Suardi, Pirozzini, Guarnieri, Masin, Fanchini, Ferraro, Beltrami, Gelli, Pederzolli, Pagani, Corradini e Montanari.
Il percorso alla prima vista d'occhio è risultato piacevole e dopo averlo provato ne ho avuto la conferma. C'è di tutto, un vero percorso da ciclocross: tratti in pianura, tratti da fare a piedi, gradini, ostacoli, discese, fango, sabbia e prato. Selettivo e duro... parecchio duro!
Per presentarvelo, chi meglio di Orlando Borini in bicicletta? 


Nella prova di mercoledì, in molti hanno rotto il cambio e di conseguenza ci sono state parecchie opinioni contrastanti per quanto riguarda fango e sabbia-ghiaia. Purtroppo non solo gente che ha "rotto", ma anche gente che ha caratteristiche atletiche diverse, da velocista-passista, che evidentemente si sente "minacciata" da un percorso così duro e selettivo. 
Il ciclocross è una disciplina che risale ai primi del novecento e che prevede tracciati molto variabili, così da poter mettere alla prova la forza muscolare, la capacità di guida e il fiato; si pratica in autunno-inverno, con conseguente  variabilità del terreno a seconda delle condizioni climatiche. Agevolata però, dal poter cambiare bicicletta, qualora ce ne fosse bisogno. Ecco perchè in tanti non abbiamo "rotto", perchè qualcun altro ci cambiava e lavava la bicicletta... e poi sanno più o meno tutti che sottosforzo, o in mezzo a 10 centimetri di fango non si cambia rapporto!
Per quanto riguarda il percorso di Borgo d'Ale, a mio avviso (e lo potete vedere nel video), queste caratteristiche tipiche ci sono tutte, perchè lamentarsi? Ci si potrebbe lamentare per la pericolosità, se ce ne fosse o per le corsie strette, ma lo spazio per sorpassare c'è, per cui... giù le mani dal tracciato!! Una volta che abbiamo un signor percorso, teniamocelo... altrimenti si può sempre andare a fare le gare su strada o in mtb.

foto Samuele Pizzi
Ben 13 donne al via! E scommetto che il giorno dell'italiano, saremo anche di più! Partenza bella tirata, grazie a Fanchini che come al solito prende e se ne va in solitaria, dimostrando fino ad ora di essere la più forte crossista udacina del momento. Dietro Bellatti che tiene bene per tutta la gara e la veneta Masin, campionessa italiana donne "A" in carica, che dallo scorso anno, sta dimostrando di avere grinta da vendere. Dietro le posizioni si mescolano per alcuni giri, per poi stabilizzarsi fino al traguardo. La mia prova è stata parecchio sottotono, una faticaccia terribile! Gambe come pezzi di legno, fiato corto e... insomma mi sentivo parecchio "fiacca". Non che io stia andando forte, anzi tutt'altro, ma una prova così proprio non me la aspettavo, visto che domenica non ero andata male. Addirittura dopo che è calata la nebbia a metà competizione circa, mi sentivo tipo Fantozzi alla coppa Cobram...prima della "bomba"!
Al traguardo settima assoluta e quarta di categoria.



Questa gara è stata fatta anche per dare suggerimenti, per eventualmente migliorare il percorso in vista dell'italiano. A parer mio, servirebbe almeno un lavaggio bici in più sul percorso, visto che il numero di atleti sarà sicuramente maggiore, partenze separate tra donne A e B e debuttanti... e uno speaker non guasterebbe affatto! 
Domandona: perchè ci sono doppie premiazioni? Non ditemi che verranno fatte metà alla volta...



Classifica:
1^ Barbara Fanchini (donne B)
2^ Sabrina Bellatti (donne B)
3^ Daniela Di Prima (donne B)
4^ Sabrina Masin (1^ donne A)
5^ Cristina Falco (donne A)
6^ Samantha Profumo (donne A)
7^ Cristina Cortinovis (donne A)
8^ Lorena Bonato (donne B)
9^ Clara Perletti (donne B)
10^ Patrizia Caimi (donne A)
11^ Monica Grendene (donne B)
12^ Roberta Nicolini (donne B)
13^ Silvia Bertocco (donne A)


Links:




Nessun commento: