09 novembre 2013

CX Somma Lombardo


A Somma Lombardo tutto era un'incognita, dal percorso ai partecipanti; una gara new-entry, valida per il trofeo Palzola. Il meteo ancora una volta clemente, la temperatura relativamente alta.
Come sempre in questa stagione, la preparazione è meticolosa, nulla lasciato al caso. Dopo aver dato uno sguardo al percorso e aver preparato le bici, provo un giro. La prima sensazione è stata questa: "piattone asciutto, con qualche curva tecnica, gara per stradisti.. oggi mi massacrano". Il pensiero però non mi assilla, la prendo come una gara che mi farà fare solo tanto ritmo, una gara dalla quale ricavare solo benefici.
Quest'anno essendo la seconda batteria a partire, abbiamo il tempo per fare mille cose: tifare i compagni, scherzare, bere un caffè e riscaldarci a suon di rulli. La cosa che mi viene meglio è scherzare a destra e a manca, così la tensione si allenta, l'attesa della partenza si allevia. Per me questa cosa è una nota positiva, sentire la gara equivale ad avere la testa, cosa che nelle due ultime stagioni, non ho avuto un gran che.

Ben dodici donne al via, grazie anche al fatto che non c'erano altre gare in concomitanza. Mi auguro che il numero di donne possa confermarsi e crescere di gara in gara. Competere con più atlete, ha un sapore diverso, è più bello per chi corre ma sono certa, che lo è ancora di più per tutti voi che siete a guardare.

Partenza a tutta, con una scatenata Di Prima che detta il ritmo, dietro qualche scaramuccia regolare per prendere posizioni. Si piazza a ruota la Profumo, poi io e la mia compagna di squadra Bellatti, via via tutte le altre. Incredibilmente la gamba gira piena, tant'è che dopo qualche centinaio di metri, sulla prima serie di ostacoli, mi porto a ruota della battistrada. Ragazzi che sensazione! La testa, il cuore e le gambe, diventano una cosa sola, pedali con leggerezza, rilanci all'uscita di ogni curva, ti senti bene.
Un paio di giri così, senza mollare la ruota dell'avversaria, che però ha una marcia in più e affonda pedalate possenti. Dalle "retrovie", risale alla grande Etossi, anche lei una che spinge di brutto sui pedali, soprattutto quando ci sono percorsi come questi, dove la velocità e i rettilinei sono dei loro punti di forza. Un po' di affanno si fa sentire, le gambe sono un po' gnucche, ma la testa non molla, così mi aggancio a Bellatti, che si piazza in terza posizione. Stare a ruota in questa gara non era per nulla indifferente, anzi. Un mio errore su una rampetta, mi ha fatta mettere piede a terra e scendere dalla bici, inutile dire che ho perso il "treno". Con il senno di poi, sapevo che in quel punto non avrei dovuto stare a ruota, perchè se qualcuno davanti avesse diminuito la velocità, per forza di cose, chi stava dietro si sarebbe trovato a dover rallentare notevolmente la pedalata, con conseguente piede a terra. Il ciclocross è anche questo, non perdona, non servono solo le gambe. Gli errori si pagano. Mea culpa. Per il resto della gara, mi sono ritrovata a rincorrere al vento le tre davanti e a tener duro per non fare rientrare nessuno da più indietro. A parte un calo a metà corsa, che mi ha fatto vedere in alcuni punti, con la coda dell'occhio, la Profumo avvicinarsi pericolosamente, il finale di gara è stato sempre in crescendo. E non vedere più dietro nessuno, non faceva altro che alimentare la mia corsa verso "avanti". Una bella gara, su un percorso non congeniale alle mie caratteristiche, è una delle soddisfazioni più grandi che ho potuto avere per questo inizio di stagione.
Un quarto posto assoluto che rafforza la mente, un secondo di categoria che "getta" nel caos totale una distinzione non ufficiale tra donne A e B. Di questo ne parlerò prossimamente, ma come al solito, anche in queste cose sportive possiamo rispecchiare un' Italia che va a ramengo, perchè nessuno rispetta più le regole. 




Classifica:

1^ Etossi Simona (donne A ???)
2^ Di Prima Daniela (donne B)
3^ Bellatti Sabrina (donne B)
4^ Cortinovis Cristina (donne A)
5^ Profumo Samantha (donne A)
6^ Michieletti Magda (donne B)
7^ Jackson Janine (donne A ???)
8^ Bertocco Silvia (donne A)
9^ Cantamessa Paola (donne B)
10^ Perletti Clara (donne B)
11^ Rossi Lucia (donne A)



Links:



Nessun commento: